Bambini d'un tempo

18,00 €

iva esente Art. 74

Dettagli
  • ISBN: 9788888422022
  • Casa editrice: Agorà Libreria Editrice
  • Autore: Padovani Francesco (a cura)
  • Numero pagine: 192
  • Data di uscita: 02/05/2002
  • Quantità disponibile: 1

Categorie dove il libro è presente
  • Locale

Bambini d’un tempo.

Immagini dell’infanzia nel feltrino dal 1900 al 1950

Francesco Padovani (a cura)

Aprile 2002, in 4°, pp. 192, 246 ill. in b.n, in br. cucita, €. 18,,00,

 

con testi di

Dino Bridda, La migrazione dei bambini tra sfruttamento e scuola di vita Tiziana Casagrande, Nascere nel feltrino

Daniele Gazzi, Andare a scuola nel feltrino tra la fine dell’ottocento e primi del novecento

Domenico Grazioli, Un’infanzia a rischio: salute ed igiene infantile

Francesco Padovani, Sguardi senza sorriso

Marco Rech, La Grande Guerra: bambini e soldati austroungarici

Cosetta Trizio, Non solo per gioco: la gestione del tempo libero

Ferruccio Vendramini, Gioventù fascista: Balilla e Piccole italiane

Carlo Zoldan, L’abbigliamento infantile: dal grant al picol.

 

Catalogo di immagini così suddiviso:

• Bambini in posa

• La Famiglia

• La Scuola

• La Chiesa

• La Grande Guerra

• Fascismo

• Lavoro ed emigrazione

• Gioco e tempo libero

• Scene di vita quotidiana

 

 

“Quando prendiamo in mano le foto dei nostri antenati, quelle povere immagini monocrome, sbiadite dal tempo, dalle tonalità grigiastre o dalle morbide tinte color seppia, non è facile reprimere un senso di smarrimento. I volti, i paesaggi, le figure che esse riportano, ci parlano di un passato lontano, di modi e di stili di vita distanti anni luce dai nostri. E restiamo sorpresi leggendo la data segnata sul retro delle foto: come sono trascorsi solo trenta, cinquanta, settant’anni? Il fatto è che non ci riconosciamo più in quelle foto e quel che è più drammatico non riconosciamo più nemmeno le persone che vi sono ritratte, anche se i loro volti appartengono ai nostri nonni, zii, padri. Quelle immagini non hanno più significato per noi: non ci trasmettono sentimenti, emozioni … solo un certo disagio, per la consapevolezza che esse costituiscono la testimonianza di un mondo ormai scomparso, di persone che in gran parte non esistono più …”

Francesco Padovani

Top